';

Momento no per Gattuso e il suo Milan

Ancora una volta protagonista assoluto Gigio Donnarumma con le sue papere

L'incredulità di Donnarumma

di Severa Bisceglia
Ancora una volta protagonista assoluto Gigio Donnarumma con le sue papere. L’anticipo di ieri sera ha decretato il secondo ko consecutivo, il primo nel derby con i cugini nerazzurri, dei rossoneri, 12° uomo in campo per i blucerchiati: il portiere rossonero Donnarumma. Sampdoria-Milan 1-0, presto fatto, bastano 33 secondi.
Donnarumma rovina tutto, almeno per ora, la rincorsa Champions del Milan è rinviata grazie alla papera del portire che consegna a Defrel la palla del gol vittoria dopo soltanto 33 secondi. Un errore incredibile, impensabile che conferma ill momento no dei rossoneri. Il Milan non riesce più a vincere, scende in campo stanco e prevedibile. Se a questo si aggiungono anche le papere, la sconfitta è servita. Troppe disattenzioni, incapacità di reagire quando sono sotto. Come accaduto nel derby, Gattuso con i suoi uomini si ripete perdendo in trasferta contro i doriani che non si sono mai fatti domare. Grande lucidità dei padroni di casa, dopo il gol fortunoso, sicuramente e sotto gli occhi di tutti, nel gestire con determinazione e senza paura la gara che alla fine ha dato i suoi frutti. Marco Giampaolo sta facendo un buon lavoro, i suoi ragazzi sanno gestire la tensione, non vanno quasi mai in apprensione e quando il Milan va vicinissimo al gol, nel recupero del primo tempo, ci pensa Audero a deviare in angolo un tiro a giro di Suso. Poi, la Samp è un’orchestra da ammirare, ben costruita. Mentre i rossoneri sono una squadra in difficoltà, che rischiano davvero di perdere il quarto posto. Nella ripresa i blucerchiati sfiorano due volte il raddoppio. Prima con un tocco al volo di Defrel (12’, sopra la traversa), poi con una conclusione di Quagliarella che si stampa sulla traversa (27’). Finisce 1-0 per la Sampdoria e oggi il Milan dovrà tifare Napoli e Inter: solo con le loro vittorie Roma e Lazio resteranno dietro ancora per un po’. Resta la rabbia del Milan per il contatto in area tra Murru e Piatek. L’ennesima polemica da Var.