';

Povero Diavolo

Il Milan spreca e impreca contro la malasorte

Povero Diavolo, Milan-Sampdoria 0-0, questo è l'inferno

Un Milan sprecone rinuncia ai tre punti preziosissimi persi in casa, si deve accontentare di 1 punto e della dodicesima piazza superato anche dal Verona. In casa contro la Sampdoria, sulla carta i tre punti sono quasi scontati, ma non per questo Milan che al momento di realizzare va in palla sprecando occasioni su occasioni e c’è da ringraziare l’arbitro che al secondo minuto di recupero del primo tempo ha annullato, giustamente, per fuorigioco la rete di Jakub Jankto. Le azioni iniziano a vedersi nel secondo tempo, Hakan Calhanoglu spreca una buona occasione con un tiro dal limite ma Emil Audero para bene il pallone indirizzato centralmente in rete. Tre minuti dopo è il Milan ed essere graziato, Manolo Gabbiadini sguscia alla difesa ma solo davanti al portiere si fa respingere il tiro. Al 63’ Emil Audero con un grande intervento ferma il colpo di testa centrale di Zlatan Ibrahimovic, grande occasione persa anche per lui che all’interno dell’area di rigore non è riuscito a battere l’estremo difensore dopo aver agganciato un buon passaggio morbido. Al 72’ ancora un protagonista del festival delle occasioni mancate: Rafael Leao dopo aver ricevuto un bel passaggio manda il pallone altissimo sopra la traversa. A questo Milan non serve solo Ibrahimovic ma un nuovo allenatore e in fretta. Al di là di ogni ipocrisia va detto, anzi urlato, che Stefano Pioli non è un allenatore da Milan e, visti i risultati, men che meno un traghettatore a meno che Maldini e company non abbiano decido di marcarlo alla deriva questo povero Diavolo.