';

Icardi sfida la Juventus

Il grande attaccante vuole segnare

Nainggolan esulta dopo l'1-0

Il campionato ci propone una sfida che ha sempre il suo fascino, un Inter-Juventus che da sempre è considerato il derby d’Italia per eccellenza. Le difficoltà per la squadra campione d’Italia ci sono, la squadra, fresca vincitrice dell’ottavo scudetto consecutivo, non ha in questo la volontà e anche quel pizzico di fortuna utile a concludere in modo positivo certe partite. La partita di sabato scorso non ha comunque soddisfatto né gli addetti ai lavori né i tifosi, e gli stessi tifosi da molto tempo non contribuiscono con cori e striscioni ad essere il dodicesimo uomo in campo. A Milano sabato prossimo va così in scena una partita dai mille significati ma con un solo risultato utile, che è quello dei tre punti per l’Inter che porterebbe i nerazzurri di Spalletti a ridosso di un secondo posto da Champions League. Icardi in campo da subito, è forse la sorpresa più grande, ma il contributo di Vecino, Naiggolan e Borja Valero possono essere fondamentali per blindare un risultato che sfugge da alcuni anni alla squadra milanese. La Juventus si presenta con un CR7 molto concentrato e arrabbiato per l’eliminazione in Champions League, supportato da un Bernardeschi e da un Moise 
Kean che vogliono fare bene e fare dimenticare la prova scialba messa in campo contro gli olandesi. Massimiliano Allegri ha il compito più grande, motivare la squadra e vincere queste ultime partite, restano gli obbiettivi possibili che i tifosi bianconeri si aspettano dai propri giocatori.
di Pier Carlo Fantini Forneris