';

Ronaldo infrange i sogni di vittoria del Toro e salva la Juve

Spettacolare derby della Mole. I granata fanno soffrire i bianconeri con due reti di Sanabria. Poi la Juve pareggia con il fuoriclasse portoghese, che rinforza la sua leadership di capocannoniere del campionato

Torino-Juventus 2-2 Torino-Juventus 2-2

Ronaldo infrange i sogni di vittoria del Toro e salva la Juve

Spettacolare derby della Mole. I granata fanno soffrire i bianconeri con due reti di Sanabria. Poi la Juve pareggia con il fuoriclasse portoghese, che rinforza la sua leadership di capocannoniere del campionato

di Luigi Rubino

Federico Chiesa realizza lo 0-1
Federico Chiesa realizza lo 0-1

Ci pensa ancora lui, Cristiano Ronaldo con un colpo di testa quasi sul finale del match a realizzare il gol del pareggio contro il Toro,riportando così la Juve al quarto posto in classifica, anche se alla pari con il Napoli; squadra che i bianconeri affronteranno mercoledì prossimo in casa in uno spareggio da Champions. Per il Toro, invece, il meritato punto conquistato contro i bianconeri dà loro ancora tanta speranza di salvezza.   

Il Torino cerca i punti salvezza, la Juve quelli utili per il piazzamento Champions nel derby della Mole numero 202. In attacco la squadra granata presenta la coppia Belotti-Sanabria con Verdi in appoggio. La Juve, invece, deve fare a meno ancora di Dybala, Mc Kennie ed Arthur, esclusi dopo aver partecipato ad un festino vietato per le norme anticovid. Rabiot parte dalla panchina.

Antonio Sanabria, doppietta per lui
Antonio Sanabria, doppietta per lui

Indisponibile Demiral.

Juve che parte decisa. Chiesa innesca Morata in area. Si oppone Sirigu in uscita. Due minuti dopo ancora un’azione pericolosa dei bianconeri con Ronaldo che di testa serve Chiesa. Il tiro dell’ex fiorentino termina alto. La reazione del Toro arriva al 6’ con Ansaldi che serve Mandragora che manda di poco fuori. Al minuto 8 De Light ostacola Belotti in area. L’arbitro fa proseguire senza consultare il Var. Al 13’ i bianconeri passano in vantaggio  con Chiesa che di sinistro supera Sirigu sul primo palo, dopo uno scambio con Morata. I granata provano a spingersi in avanti. Rincon in area tira verso la porta. Fatale è la respinta difensiva di Alex Sandro. Al 27’ Sanabria di testa sfrutta una difettosa respinta di Szczesny su precedente tiro di Mandragora e pareggia per il Torino. Le azioni si susseguono sull’uno e

Antonio Sanabria porta in vantaggio il Toro, non senza la solita complicità della difesa bianconera
Antonio Sanabria porta in vantaggio il Toro, non senza la solita complicità della difesa bianconera

l’altro fronte. Nei minuti finali del primo tempo, i bianconeri insistono in avanti. Morata di testa costringe Sirigu alla parata salva punteggio.

Nella ripresa, alla prima azione offensiva il Toro passa in vantaggio ancora con una rete di Sanabria, lesto a intercettare un retropassaggio di Kulusevski nel deserto e battere Szczesny sul primo palo. La Juve prova a farsi pericolosa ancora con Chiesa, ma la difesa del Toro riesce a respingere. All’ottavo minuto un colpo di testa di Ronaldo è deviato in angolo da un grande intervento del portiere granata. Ancora il portoghese al 70’ cerca lo stacco di testa in area, ma la difesa granata chiude bene. Cinque minuti dopo CR7, sempre di testa, fallisce una buona occasione. Al 79’ arriva il pareggio juventino. A raddrizzare il match centro è ancora Cristiano Ronaldo di testa, confermato dal Var. Per l’asso portoghese è il 24 gol in campionato. Nel finale

Cristiano Ronaldo ha fatto il dovere anche oggi
Cristiano Ronaldo ha fatto il dovere anche oggi

spinge ancora la Juve, ma è il Torino che con Sanabria di testa sfiora il nuovo vantaggio, con Szczesny che manda oltre la traversa.  Nei minuti di recupero grande occasione per i granata con Baselli che su punizione batte a rete. Strepitosa è la parata del portiere juventino che salva la propria squadra dalla capitolazione.

Torino-Juventus 2-2

Marcatori: 13’ Chiesa (J), 27’ e 46’ Sanabria (T), 79’ Ronaldo (J)

Torino: Sirigu, Izzo, Buongiorno, Bremer, Ansaldi, Rincon, (66’ Lukic) Mandragora, Vojvoda, Verdi, (87’ Baselli) Sanabria, Belotti (72’ Zaza) All Nicola

Juventus: Szczesny, Cuadrado, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro, (87’ Rabiot) Kulusevski, (71’ Bernardeschi), Danilo, (71’ Ramsey) Bentancur, Chiesa, Morata, Ronaldo. All. Pirlo

Arbitro: Fabbri di Ravenna

Ammoniti: Ansaldi (T), Rincon (T), Cuadrado (J), Sanabria (T), Bernardeschi( J)