';

Fiorentina-Milan 2-3

Milan diabolico con la Viola

Fiorentina-Milan 2-3 Fiorentina-Milan 2-3

Fiorentina-Milan 2-3

Milan diabolico con la Viola

di Mario Sada

Ibrahimovic porta in vantaggio i rossoneri
Ibrahimovic porta in vantaggio i rossoneri

Meglio di così per il Milan la domenica non poteva cominciare, dal momento che la Juve era andata al tappeto in casa col Benevento e l’Inter bloccata dal covid 19. Ci voleva la vittoria con la Fiorentina e i tre punti sono arrivati, ridando ossigeno ai ragazzi di Pioli dopo l’eliminazione dall’Europa League per opera del Manchester United. Il successo ha consolidato il secondo posto in classifica respingendo l’assalto dei bianconeri di Pirlo in classifica per un possibile sorpasso. Inoltre ha permesso ai rossoneri di portarsi a sei punti dalla capolista Inter, seppure quest’ultima con una

Franck Ribery illude i viola
Franck Ribery illude i viola

gara in meno da giocare. Una giornata, insomma, positiva e soprattutto spettacolare dove le due squadre non si sono risparmiate. La sfida ricca di episodi con cinque gol e due legni è stata interessante fino alla fine tenendo in bilico il risultato. I rossoneri sono partiti col piede giusto e già al nove sono passati in vantaggio sul filo del fuorigioco con Ibra tempista nel mettere a segno un lancio di Kjaer che ha battuto senza scampo Dragowski ma il vantaggio del Milan non è durato molto:otto minuti dopo la Viola agguanta il pareggio con una perfetta punizione da circa venti metri di Pulgar che si insacca all’incrocio dei pali, smanacciata malamente

Sarà Hakan Calhanoglu l'autore della vittoria rossonera
Sarà Hakan Calhanoglu l’autore della vittoria rossonera

da Donnarumma. La Fiorentina, sulle ali dell’entusiasmo, poco prima della mezz’ora con un colpo di tacco di Pezzella centra l’incrocio dei pali col portiere rossonero fuori causa. Cinque minuti dopo Ibrahimovic pareggia i conti colpendo anche lui i legni della porta viola. Il primo tempo si chiude con la sostituzione di Dragowski per infortunio con Terracciano. A inizio ripresa la squadra di Prandelli completa la remuntada. Ribery riceve da Vlahovic un pallone perfetto invitante per il francese che infila dal dischetto del rigore Donnarumma. Ma è destino per una seconda remuntada, quella rossonera, con una zampata al 57″ di Brahim Diaz sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 72″ arriva il gol partita di Calhanoglu che con un destro preciso batte Terracciano. Poco dopo il Milan potrebbe segnare ancora, sempre con il turco, mentre la Viola nei minuti di recupero non riesce a concretizzare l’assedio grazie, ad un’attenta difesa rossonera. Per il Milan passo avanti importante dopo il ko col Napoli, in attesa della sfida di San Siro di sabato 3 aprile contro la Sampdoria.