';

Juve, battuta la Roma. L’ inseguimento scudetto continua

E Ronaldo, matador del match, festeggia alla grande con il 16esimo gol in campionato il suo compleanno

Juventus-Roma 2-0 Juventus-Roma 2-0

Juve, battuta la Roma. L’inseguimento scudetto continua

E Ronaldo, matador del match, festeggia alla grande con il 16esimo gol in campionato il suo compleanno

di Luigi Rubino

L’inseguimento scudetto della Juve continua. I bianconeri, trascinati ancora dal primo della classe Cristiano Ronaldo, superano la Roma e conquistano in solitudine il terzo posto, con una gara ( quella di Torino con il Napoli) da recuperare.

Allo  Allianz Stadium di Torino Juve- Roma si sfidano per la conquista del terzo posto, ma anche per non perdere di mira la vetta della classifica.

Gol del solito Cristiano Ronaldo

La Roma inizia con grande piglio, ma a passare in vantaggio al  13’ è la Juve: cross da sinistra di Alex Sandro, per Morata in area, pallone che arriva a Ronaldo al limite, che stoppa il pallone e con un preciso tiro di sinistro indirizza il pallone nell’angolino.  I giallorossi continuano a pressare. Cristante con un gran tiro da lontano prova a sorprendere Szczesny, ma il tiro finisce fuori di poco. Sono poi i bianconeri  che in ripartenza vanno vicino al 2 a 0 con un bolide di CR7, forse leggermente deviato, che si stampa sulla traversa. La Roma risponde prontamente con  Mancini che, davanti alla porta, di testa manda alto. Al 39’ altra ripartenza juventina. Ronaldo da destra centra un pallone sul versante opposto per Alex Sandro, che tallonato da un avversario, non riesce a fa sua la sfera. Un minuto dopo, ancora il fuoriclasse portoghese con un tiro  di contro balzo costringe Paul Lopez alla parata.

L'autogol di Ibanez chiude i giochi
L’autogol di Ibanez chiude i giochi

Nella ripresa, si lotta molto. Il pallone vola da una parte all’altra del campo. Al 56’ Ronaldo sulla sinistra ritorna il pallone al limite a Morata. Il suo tiro però è impreciso. La Roma è sempre viva. Buone le sue trame,che costringono i bianconeri sulla difensiva. Al 68’ Perez impegna a terra  il portiere bianconero. Tre minuti dopo, la Juve raddoppia: Kulusevski, da poco entrato, da destra mette a centro un pallone rasoterra per Ronaldo che, con la complicità di Ibanez,  mette il pallone nel sacco. I giallorossi, nonostante il doppio svantaggio, non rinunciano ad attaccare. Dzeko di testa tenta di sorprendere il portiere, ma la mira è imprecisa e termina fuori. Nel finale, la Roma continua a premere nel tentativo di  realizzare perlomeno il gol della bandiera, che però, non arriva. Il match finisce con la vittoria rotonda della Juve che scavalca la Roma in classifica e conquista il terzo posto.     

Juventus – Roma  2 – 0

Marcatori: 13’ Ronaldo (J),  70’ Ibanez aut

Juventus: Szczesny, Danilo, Bonucci,( 84’ De Light) Chiellini, Alex Sandro,( 84’ Demiral) Chiesa, (82’ Bernardeschi) Arthur, Rabiot, McKennie, (65’ Cuadrado) Morata, (65’ Kulusevski) Ronaldo All. Pirlo

Roma: Paul Lopez, Mancini, Ibanez, Kumbulla, Karsdorp (76’Bruno Peres) Villar (63’ Diawara) Veretout, Spinazzola, Cristante, (63’ C.Perez) Mkhitaryan, Mayoral (63’ Dzeko) All. Fonseca

Arbitro: Orsato di Schio

Note: ammoniti:Arthur (J), Kumbulla (R).  Ronaldo (J) Allontanato Baronio dalla panchina, dopo proteste.