';

Eusebio Di Francesco e il il rebus Juventus

Panchina scomoda se il Cagliari non fa almeno un punto

Andrea Pirlo sorride alla sua Juventus Andrea Pirlo sorride alla sua Juventus

Eusebio Di Francesco e il il rebus Juventus

Panchina scomoda se il Cagliari non fa almeno un punto

di Pier Carlo Fantini Forneris

Il Cagliari si trova in questo inizio di stagione a lottare con infortuni vari che hanno costretto il suo mister Eusebio Di Francesco a fare di necessità virtù e a riscrivere la pagina riguardante la difesa sulla fascia sinistra dove il rientro di Alessandro Tripaldelli può dare quella sicurezza che finora è mancata. Ma tutto il Cagliari è pronto a Torino a dare battaglia alla squadra di Andrea Pirlo e i giocatori ci sono e si chiamano Godin, Nandez, Ounas e Joao Pedro. Dopo sette giornate i sardi hanno racimolato 10 punti e hanno espresso un gioco valido che li ha portati a vincere l’ultima gara di campionato prima della sosta per gli impegni della nazionale. La vittoria per 2-0 con la Sampdoria ha esaltato tutto l’ambiente, ma allo Juventus Stadium sabato sera i bianconeri non saranno nella formazione tipo per l’assenza di Bonucci e Chiellini, ma il rientro del nazionale olandese De Ligt e con un Morata strepitoso e soprattutto goleador fa ben sperare e in fondo i sogni spesso si trasformano in realtà. Cristiano Ronaldo dal canto suo la sua parte l’ha sempre fatta e a suo favore ci sono i record di reti che gli permette di avvicinarsi al Re indiscusso, su maestà Pelé. La situazione Covid, che peraltro vede i contagi in rallentamento, mette a fuoco le difficoltà che il mondo del calcio continua a vivere e gli stadi vuoti sono l’emblema di tutto ciò.