';

Campionato: si ricomincia

Quattro squadre a caccia del titolo

Siniša Mihajlović, l'uomo squadra Siniša Mihajlović, l'uomo squadra

Campionato: si ricomincia

Quattro squadre a caccia del titolo

di Pier Carlo Fantini Forneris

La delusione di CR7
La delusione di CR7

Finalmente il campionato è ripartito e, dopo molte indecisioni e difficoltà, la fatidica ora “x” e’ arrivata. In mezzo tra il lockdown e il campionato i “giochi” della Coppa Italia si sono conclusi con la finale di Roma tra i campioni d’Italia e il Napoli e con grande sorpresa la possibile favorita non ha fatto centro, anzi è proprio mister Sarri l’uomo sotto accusa. il vero sconfitto. Il mondo Juve si interroga se, oltre all’uomo voluto da Andrea Agnelli e Paratici, i problemi vanno ricercati soprattutto nella squadra. La prima cosa che preoccupa e che viene all’occhio è il poco gioco, la mancanza di reti nelle due partite di coppa sono un campanellino d’allarme di cui tenere conto. La forma peraltro molto discutibile di CR7 preoccupa, e un Ronaldo così era da mesi che non lo si vedeva, ma certo che tutta la squadra sta girando a ritmi bassi ed è soprattutto scoordinata in fase di finalizzazione, dove peraltro la nuova formula offensiva prevede un CR7 molto avanzato e con un Dybala e un Douglas Costa pronti a fornirgli le “munizioni”.

Sotto accusa Cristiano Ronaldo, reo di non essere l'uomo decisivo
Sotto accusa Cristiano Ronaldo, reo di non essere l’uomo decisivo

Tutto questo sommato a gli ultimi infortuni di Alex Sandro e Khedira non fanno dormire sonni tranquilli a un Maurizio Sarri molto teso e in difficoltà e con il fiato sul collo di un possibile ritorno di un ex molto scomodo, il toscano Massimiliano Allegri pronto a sostituirlo anche in corsa. Lunedì la prova più significativa per i bianconeri sarà la trasferta di Bologna in quel Dall’Ara che spesso ha dato qualche soddisfazione a un Bologna sempre con l’acqua alla gola. I rossoblu hanno come uomo faro in attacco quel Barrow che tanto bene fece con l’Atalanta, anche Palacio e Sansone sono comunque pronti a sfidare la Juventus, e Mister Mihajlovic è la freccia in più nell’arco di questa società che vuole stupire e rinverdire, ritornare ad essere quella squadra che negli anni 60’ ottenne risultati memorabili.