';

Inter-Sheriff Tiraspol 3-1: Al Meazza l’Inter passa

Dzeko, Vidal e de Vrij firmano i tre punti a San Siro

Inter-S. Tiraspol 3-1 Inter-S. Tiraspol 3-1

Inter-Sheriff Tiraspol 3-1: Al Meazza l’Inter passa

Dzeko, Vidal e de Vrij firmano i tre punti a San Siro

di Severa Bisceglia

Edin Dzeko per l'1-0
Edin Dzeko per l’1-0

Al Meazza l’Inter sfida la capolista del girone, quello Sheriff che ha battuto Shakhtar e Real Madrid. I nerazzurri non possono sbagliare, i 45mila tifosi presenti a San Siro vorrebbero esultare a fine gara, come fatto in Youth League dove la Primavera nerazzurra ha vinto 2-1. L’olandese Mekkelie fischia l’inizio. L’Inter parte spedita in avanti, ci prova Skriniar di testa l secondo minuto di gioco, nulla di fatto. Pericolo Sheriff, Castaneda riceve dalla sinistra e da ottima posizione si lascia portare via la palla da Perisic. Inter messa bene in campo, buoni i passaggi, ottime le intese tra Di Marco, Dzeko e Perisic, bravi nelle triangolazioni. Tenuto a freno Perisic dagli avversari, difficile per lui manovrare la palla. L’Inter spreca la prima palla gol al 15’ con Dumfries servito magistralmente da Dzeko, l’olandese si lascia ipnotizzare dal

È festa a San Siro
È festa a San Siro

portiere. Due minuti dopo è Dzeko che butta alle ortiche il vantaggio nerazzurro nell’uno contro uno con il portiere. L’Inter c’è, il gol è nell’aria. Dimarco manda alto il pallone da buona posizione, seguito al 26’ da Barella che lo imita. Partita difficile per i nerazzurri, lo Sheriff chiude ogni varco, arrivare in area avversaria è pressoché impossibile. Al 28’ sarà ancora Dumfries a mancare il gol del vantaggio che arriva al 34° minuto sugli sviluppi di un corner: dalla bandierina Dimarco serve in piena area, palla sfiorata da Vidal e Dzeko la mette dentro all’incrocio di sinistra. Prima dell’intervallo, nerazzurri vicini al raddoppio prima con Perisic che scheggia il palo, successivamente, sempre su calcio d’angolo, Dimarco per la testa di Lautaro Martinez che manda fuori di poco. Intervallo a San Siro, squadre negli spogliatoi. Si riparte, Dumfries spreca l’ennesima occasione mentre lo Sheriff non sbaglia con Sebastien Thill che mette dentro una cannonata dalla distanza. 1-1 al Meazza e si riparte. Cinque minuti dopo l’Inter si riporta in vantaggio con Arturo Vidal che non spreca l’assist servito da Edin Dzeko e la mette dentro nell’angolino basso di sinistra. L’Inter si è ripresa subito dopo aver subito il pareggio, non si è lasciata destabilizzare e continua a macinare gioco con un grande lavoro di squadra che premia al 68’. Su calcio di punizione Denzel Dumfries serve in area Stefan de Vrij che non sbaglia il 3-1, primo gol in Champions per lui. L’Inter non molla la presa, continua a giocare in attacco. Al 76’ Simone Inzaghi decide le prime due sostituzioni, dentro Alexis Sanchez e Roberto Gaglisrdini per Dzeko e Vidal. L’altra sfida del girone non ha storia, il Real Madrid al 79’ è in vantaggio 4-0. L’Inter non si arresta, traversa di Perisic all’83’ imitato da Lautaro Martinez un minuto dopo. Ancora cambio nelle file nerazzurre, Stefano Sensi e Aleksandar Kolarov rilevano Ivan Perisic e Marcelo Brozovic. Intanto il Real di gol ne fa cinque e a San Siro cala il sipario con il risultato finale di 3-1 per l’Inter che resta terza del girone. Deciderà la sfida in casa del S. Tiraspol il 3 novembre prossimo.