';

Una Joya in più per Allegri

Federico Chiesa dal primo minuto

Juventus-Sassuolo Juventus-Sassuolo

Una Joya in più per Allegri

Federico Chiesa dal primo minuto

di Pier Carlo Fantini Forneris

Rocambolesco pari a San Siro , diciamo che la fortuna ha girato dalla parte di Massimiliano Allegri e certo è che un Paulo Dybala  e un Federico Chiesa sono due uomini insostituibili perché portano la squadra in zona di tiro con i loro veloci scambi permettono un gioco più veloce nelle vicinanze dell’area piccola, e quello che di buono si è visto contro l’Inter è proprio questo. La Juventus in questa parte di stagione ha sbagliato molto, e non si può dare colpa ai pochi infortuni  fino ad ora avuti, anche perché le squadre di Allegri  hanno

Torna a sorridere la Joya
Torna a sorridere la Joya

una partenza diciamo lenta e molto studiata e quindi questa cosa non può essere imputata, ma domenica la squadra di Filippo Inzaghi ha giocato con maggiore tecnica e con un piglio  e una aggressività  da grande squadra.  In ogni reparto i suoi giocatori  hanno spesso avuto la meglio sui  bianconeri lasciando vedere in buona parte della partita una solidità da grande squadra. Quindi l’attenzione del gruppo deve essere rivolta a quei due settori , a quelle due zone che hanno i problemi più grandi  e che Allegri  non è stato ancora in grado di risolvere. Nel gioco di Allegri il non possesso palla ha un valore doppio e consiste nel muoversi e trovarsi smarcato e pronto  a ricevere la palla  per poi  attaccare lo spazio.

A d’ogni modo il punto preso a Milano diventa prezioso perché è uno scontro diretto e dopo tre giorni si ritorna in campo contro una rivale ormai da tempo inserita di diritto non tra le grandi ma ormai da alcune stagioni tra quelle squadre che hanno trovato una giusta connotazione, con un gioco redditizio e soprattutto con la possibilità di raggiungere quella parte di classifica  poco sotto quelle quattro  o cinque grandi. Stiamo parlando del Sassuolo, società sportiva nata nel 1920 e dalla stagione 2013/2014 milita in Serie A. Il suo allenatore è Alessio Dionisi, il mister è reduce da una promozione in Serie A con l’Empoli e’ per lui questa e’ la decima gara complessiva nella massima serie. Il Sassuolo nella scorsa stagione ha lottato fino all’ultimo per entrare in Europa League, ma il settimo posto non è stato raggiunto perché la Roma ha avuto una migliore differenza reti e un ottavo posto per quanto onorevole non è stato forse il risultato più giusto per una squadra che ormai da anni esprime un gioco moderno e di qualità. Mercoledì la Juventus dovrà prestare attenzione a quei quattro “corsari” Djuricic, Defrel, Scamacca, Raspadori, mentre Domenico Berardi, tornato in campo con la Roma, ma senza la fascia da capitano dovrebbe essere regolarmente in campo. La Juventus non può ancora frenare, e 10 punti dalle capoliste sono tanti. Chiesa e Dybala saranno sufficienti per questa missione? I rinforzi forse già a Gennaio. Nel frattempo  avanti tutta.