';

Inter-Juventus 1-1 Amaro pareggio interista

I nerazzurri hanno controllato la partita difendendo l’1-0, il VAR ha deciso il pareggio

Inter-Juventus 1-1 Inter-Juventus 1-1

Inter-Juventus 1-1 Amaro pareggio interista

I nerazzurri hanno controllato la partita difendendo l’1-0, il VAR ha deciso il pareggio

di Severa Bisceglia

Dopo la vittoria per 4-2 sul Bologna, costretto a giocare in nove, i rossoneri si portano in testa alla classifica in compagnia del Napoli costretto al pareggio in capitale. Il Milan ringrazia la Roma mentre le telecamere questa sera sono tutte allo stadio Meazza. L’Inter ospita la Juventus nel classico derby d’Italia. I nerazzurri devono allungare il passo e non perdere di vista la zona alta della classifica,

Dzeko porta in vantaggio l'Inter
Dzeko porta in vantaggio l’Inter

grazie anche ai due punti persi dagli azzurri, mentre la Juventus non può rinunciare all’occasione, più che ghiotta, di agganciare i padroni di casa al terzo posto e rosicare altri due punti per risalire la classifica. Tutto è pronto a San Siro. Simone Inzaghi si affida alla coppia Dzeko-Lautaro, Massimiliano Allegri su Kulusevski e Morata. L’arbitro Maurizio Mariani fischia l’inizio di una sfida che per il morale vale l’intero campionato. Inizio equilibrato, l’Inter osa di più: Perisic ci prova due volte, nulla di fatto. Al 4’ Sktiniar conclude alto sulla traversa. Handanovic salva il risultato con una paragona al settimo minuto di gioco: Morata si lancia sul rimbalzo, da distanza ravvicinata conclude bene ma il portiere nerazzurro fa muro, subito dopo, nella stessa azione, blocca, senza particolare difficoltà, anche il tiro di Alex Sandro. Il gioco inizia a farsi duro, il ritmo è altissimo. Una partita, questa, che non contempla il pareggio. In difficoltà Bernardeschi, problemi alla spalla per un contrasto con Darmian, chiede il cambio. Gol! Inter in vantaggio: dalla distanza un siluro di Calhanoglu prende in pieno la traversa, sulla ribattuta si fa trovare pronto Edin Dzeko che la mette dentro a porta vuota. Cambio obbligato per Allegri, Bentangur rileva un dolorante Bernardeschi. I bianconeri provano a rimettere subito in carreggiata la partita, la difesa nerazzurra è attenta e De Vrij scongiura il peggio in due occasioni. Continue ripartenze, azioni interessanti per entrambe le formazioni. Edin Dzeko molto vicino alla doppietta, ci prova anche Calhanoglu, la difesa bianconera è impenetrabile, Giorgio Chiellini intercetta tutto. L’Inter le prova tutte e Nicolò Barella rimedia un giallo, il primo della serata. Due minuti dopo sarà Alex

Dybala mette dentro la palla del pareggio
Dybala mette dentro la palla del pareggio

Sandro a rimediare il giallo per fallo sullo stesso Barella. L’arbitro manda tutti negli spogliatoi dopo tre minuti di recupero. I nerazzurri, dopo il vantaggio, hanno rischiato poco nonostante le puntate in area avversaria. Squadre ancora in campo. Juventus subito in avanti, cerca il pareggio con Alex Sandro e Cuadrado, palla fuori. Inter molto attenta, lascia pochi spazi alle manovre bianconere. Al 58’ ci prova ancora Calhanoglu dai 20 metri, Chiellini intercetta anche questa. Vicino al raddoppio ancora Dzeko, su assist di Barella, stacca alto e palla fuori. Sostituzione per Inzaghi, Gagliardini in campo per Calhanoglu. Ancora l’Inter vicina al gol, Perisic recupera un pallone e avanza, scambio con Dzeko, ma la conclusione del croato è fuori. Juve vicina al pareggio con Morata, Locatelli serve lo spagnolo che scatta da posizione regolare e prova a superare Handanovic di testa, conclusione alta. Ci provano anche Alex Sandro e Dybala. Bianconeri carichi alla riceva del pari, Handanovic compie ancora un mezzo miracolo sulla conclusione dell’argentino. L’Inter sembra stanca e Inzaghi decide di mandare in campo forze fresche, fuori Perisic e Lautaro, dentro Dumfries e Alexis Sanchez. I nerazzurri provano a difendere il vantaggio di misura e prova con con il possesso olla a tenere lontano il pericolo. Bianconeri nell’area piccola nerazzurra, buona iniziativa ferma, però, dal fallo su Handanovic. Doppio cambio anche per Allegri, Arthur e Kaio Jorge rilevano McKennie e Locatelli. All’86’ azione dubbia in area nerazzurra, l’arbitro consulta il Var e decide per calcio di rigore all’a Juventus. Sul pallone Dybala che all’89’ beffa centralmente Handanovic per il pareggio. Fuori anche Barella, sostituito da Vecino. Espulso Simone Inzaghi per proteste, a San Siro sta accadendo di tutto in questi cinque minuti di recupero. Finisce con un pareggio la sfida di San Siro con il rigore trasformato all’89 da Dybala.

Inter-Juventus 1-1

17’ E. Dzeko, 89’ P. Dybala

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Lautaro. All. S. Inzaghi

Juventus (3-5-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Bernardeschi, Locatelli, McKennie, Alex Sandro; Kulusevski, Morata. All. Allegri