';

Il Napoli vince facile a Cagliari

Zielinski, due gol, apre la strada della vittoria ai partenopei

Cagliari-Napoli 1-4 Cagliari-Napoli 1-4

Il Napoli vince facile a Cagliari

Zielinski, due gol, apre la strada della vittoria ai partenopei

di Luigi Rubino

Il Napoli di Gattuso nizia bene il nuovo anno, a suon di gol torna a riassaporare la vittoria superando facilmente in trasferta il Cagliari. I partenopei sono ora quarti in classifica. Buonissima prestazione di Zielinski, autore di una doppietta. Per i sardi, invece, il piano salvezza  ora si complica.

Nel Cagliari, Di Francesco, in assenza di Rog infortunato, schiera a centrocampo la coppia Marin. In difesa, al posto di Godin c’è Ceppitelli. In attacco Simeone. Nel Napoli, Gattuso opera quattro cambi. Maksimovic sostituisce lo squalificato Koulibaly, Mario Rui prende il posto di Hysaj. Lozano ed Insigne giocano alle spalle di Petagna. Non c’è ancora Osimhen, positivo al coronavirus dopo il festino di capodanno nel suo paese.

Zielinski, il protagonista in terra sarda
Zielinski, il protagonista in terra sarda

La prima azione pericolosa è del Napoli con un tiro dalla trequarti di Zielinski, respinto di pugno da Cragno. I partenopei tengono l’iniziativa. Fabian Ruiz di sinistro impegna Cragno che para in tuffo. Più tardi ci prova anche Insigne con un tiro a volo che sfiora il palo. Al 20’ Cagliari vicino al gol con un colpo di testa Joao Pedro. Palla alta sulla traversa. La squadra di Gattuso è molto attiva. Petagna, Insigne e Mario Rui vanno vicino al gol, che arriva poco dopo con un esterno sinistro dal limite di Zielinski che si insacca sotto la traversa. Il Cagliari non reagisce, fatica molto nell’impostazione e rischia di subire il secondo gol con Lozano. I sardi tentano una sterile reazione con Simeone al 36’ e Sottil sul finale del primo tempo, ma entrambi i tentativi non centrano lo specchio della porta.

Nella ripresa, la squadra di Gattuso prova ancora la via del gol con un pallonetto di Mario Rui dalla lunga distanza che sfiora il palo. Il Cagliari è determinato e al 60’ pareggia con Joan Pedro che insacca sul primo palo Ospina. Passano due minuti e il Napoli si riporta in vantaggio ancora con Zielinski che in area evita due avversari ed insacca. I sardi rispondono con Sottil. Tiro di poco a lato. Al 65’ il Cagliari rimane in dieci per espulsione di Lykogiannis (secondo giallo per lui). Lozano per due volte va vicino al gol, fino a quando alla terza occasione mette in rete, su corta respinta della difesa cagliaritana, il pallone del terzo gol. Nel finale Caligara ferma con un braccio un tiro di Di Lorenzo in area. Dal dischetto, Insigne trasforma con un tiro sotto la traversa.   

Cagliari-Napoli 1-4

Marcatori: 25’ e 62’ Zielinski (N), 60’ Joan Pedro (C), 74’ Lozano (N), 86’ Insigne su rig (N)

Cagliari: Cragno, Zappa, Walukiewicz, Ceppitelli, Lykogiannis, Marin, Nandez, Pereiro, (57’ Tramoni), Joao Pedro (83’ Caligara), Sottil (68’ Tripaldelli), Simeone (83’ Pavoletti) All: Di Francesco

Napoli: Ospina, Di Lorenzo, Manolas (87’ Rrahmani),  Maksimovic, Mario Rui (87’ Ghoulam), Bakayoko (87’ Lobotka), Fabian Ruiz, Lozano, Zielinski (77’ Elmas), Insigne, Petagna (77’ Politano) All: Gattuso

Arbitro: Manganiello di Pinerolo

Ammoniti Likogiannis (C), Sottil (C), Zielinski (N) Espulso al  65’ Lykogiannis (C) per doppia ammonizione