';

Il Napoli in due minuti inguaia il Toro e si inserisce in zona Champions

I partenopei chiudono la pratica vittoria già nel primo tempo con reti di Bakayoko e Osimhen

Torino-Napoli 0-2 Torino-Napoli 0-2

Il Napoli in due minuti inguaia il Toro e si inserisce in zona Champions

I partenopei chiudono la pratica vittoria già nel primo tempo con reti di Bakayoko e Osimhen

di Luigi Rubino

Con un missile è Tiemoue Bakayoko a portare in vantaggio il Napoli
Con un missile è Tiemoue Bakayoko a portare in vantaggio il Napoli

Importante successo del Napoli, che in due minuti segna due reti al Toro e si inserisce in perfetta zona Champions. I granata, che hanno dimostrato poca concretezza in attacco, invece, rimangono in zona retrocessione, terzultimi alla pari di Cagliari e Benevento. Per raggiungere la salvezza, il Torino dovrà ora sfruttare al massimo gli scontri diretti, ad incominciare da quello prossimo contro il già condannato Parma. Allo stadio “Grande Torino” si incrociano i destini di Torino e Napoli che scendono in campo per due obiettivi  diametralmente opposti. Per i partenopei ghiotta è l’occasione per avvicinarsi di più alla qualificazione Champions. Per il Toro, con una gara da recuperare con la Lazio, importante sarà racimolare altri punti, contro un’avversario ostico come la troupe di Gattuso, nel difficile, ma ancora possibile cammino verso la salvezza. Tra le fila del Toro, il tecnico Nicola presenta in attacco il tandem Sanabria-Belotti e recupera il portiere Sirigu. Nel Napoli, Gattuso opta per tre cambi. In difesa Rrahmani sostituisce lo

Victor Osimhen raddoppia a Torino
Victor Osimhen raddoppia a Torino

squalificato Manolas. A sinistra Hysaj gioca al posto di Mario Rui. In attacco confermato Osimhen dal primo minuto. Partita che inizia con ritmi altissimi e tanta foga agonistica. È il Napoli  che manovra molto in avanti.  Il match si sblocca all’11’ con un gran destro di Bakayoko dal limite che supera l’incolpevole Sirigu. Passano due minuti e gli ospiti raddoppiano: Nkoulou perde palla a centrocampo, Osimhen ne approfitta, arriva in area e batte il portiere granata. Il Toro non riesce a rendersi pericoloso, anche se la grinta non manca agli uomini di Nicola. Gli ospiti tentano il tris al 28’, ma Osimhen è anticipato ottimamente da N’Koulou. Ancora Napoli al 32’ in contropiede con un insidioso sinistro di Politano deviato in angolo da un difensore. Al 35’ i granata ci provano dopo un angolo: Di Lorenzo colpisce di testa all’indietro, Osimhen appostato vicino al palo evita l’autorete. Il Torino insiste e un minuto dopo un tiro cross di Verdi costringe Meret ad un intervento non facile. La partita è piacevolissima. Al 40’ un potente destro da fuori area di Zielinski centra il palo interno.

Nella ripresa, grande occasione Toro con Ansaldi che entra in area e calcia. Meret respinge con i piedi. I granata sembrano più carichi. Mandragora di testa al centro area non imprime molto forza al pallone che diventa così facile preda del portiere ospite. Il Napoli però è vivo e pericoloso in contropiede con Osimhen. Para Sirigu. L’attaccante partenopeo è pericoloso ancora poco dopo. Bravo il portiere

Il Toro rischia ancora la retrocessione
Il Toro rischia ancora la retrocessione

granata a respingere di piede. Al 60’ è la volta di Insigne che con un destro a giro colpisce il palo. I padroni di casa provano in due occasioni con Belotti senza esito. Nicola  per dare più pericolosità si affida alle punte Zaza che sostituisce Belotti e Bonazzoli che rileva il centrocampista Singo. Il Napoli prova a rimpinguare il bottino in contropiede con Lozano. Sirigu devia in angolo. Nel finale, i partenopei vanno vicini al tris con Elmas che, a contatto con Sirigu, calcia fuori.

Torino-Napoli 0-2

Marcatori: 11’ Bakayoko (N), 13’ Osimhen (N)

Torino: Milinkovic-Savic, Izzo, Nkoulou (57’ Buongiorno), Bremer, Singo (71’ Bonazzoli), Rincon, Mandragora, Verdi (57’ Linetty), Ansaldi (85’ Baselli),  Belotti (72’ Zaza), Sanabria. All. Nicola

Napoli: Meret, Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Hysaj, Demme, Bakayoko (85’ Fabian Ruiz), Politano (59’ Lozano), Zielinski (59’ Mertens), Insigne (85’ Elmes), Osimhen (80’ Petagna). All. Gattuso

Arbitro: Valeri di Roma

Ammoniti: Verdi (T), Mandragora(T), Osimhen (N). Espulso Mandragora (T) all’86’ per somma di ammonizioni.