';

Atalanta-Inter 0-0: la sfida tutta nerazzurra finisce in parità

Al gol di Lautaro Martinez replica Miranchuk

Handanovic, il grande protagonista all'Atleti Azzurri d'Italia Handanovic, il grande protagonista all'Atleti Azzurri d'Italia

Atalanta-Inter 1-1: la sfida tutta nerazzurra finisce in parità

Al gol di Lautaro Martinez replica Miranchuk

di Severa Bisceglia

Antonio Conte ci riprova, ancora rivoluzione in attacco, in regia e in difesa. All’Atleti Azzurri d’Italia in avanti la coppia Lautaro-Sanchez, Lukaku c’è ma parte dalla panchina, la regia è affidata a Brozovic, Darmian a destra e in difesa si vede Skriniar. A riposo, momentaneo fino all’occorrenza, Kolarov e Andrea Ranocchia. Gasperini schiera Zapata come punta centrale, Gomez e Malinovskiy a sostegno. In mediana Freuler e Pasalic, Hateboer e Ruggeri gli esterni. Muriel e Ilicic partono dalla panchina. Parte bene l’Atalanta, Freuler, con un tiro cross pericoloso, scalda subito i guantoni di Handanovic. Un minuto dopo è l’Inter a farsi vedere lì davanti con Sanchez che serve Lautaro, l’argentino si rivela impreciso nella conclusione da posizione favorevolissima.

Miranchuk risponde a Lautaro
Miranchuk risponde a Lautaro

Al 23’ saranno ancora i padroni di casa a rendersi pericoli, Malinovskiy fallisce da dentro l’area di rigore. Due minuti dopo saranno gli uomini di Conte a fallire la palla del vantaggio con Vidal, su cross di Bastoni, manda di poco fuori la sua conclusione di testa. Gara nervosa, ficcano i cartellini gialli nella prima frazione di gioco: Lautaro Martinez, Berat Djimsiti e Stefan de Vrij deco stare attenti ai prossimi falli. Il primo tempo finisce di Atalanta-Inter finisce a reti inviolate, entrambe le formazioni si pongono in modo equilibrato e grande rimpianto per l’occasione sprecata da Vidal. Nella ripresa l’Inter sembra aver cambiato marcia, al 58’ è Lautaro Martinez, su cross preciso dalla sinistra di Young, a sbloccare il risultato con un colpo di testa vincente. Gasperini corre subito ai ripari, Fuori Mario Pašalić e Ruslan Malinovs’kyj, dentro Matteo Pessina e Aleksej Mirančuk. Ma è ancora l’Inter a fallire il raddoppio prima con Vidal e su rimpallo con Barella. Il merito va tutto a Sportiello che ha salvato la porta su entrambi i tentativi. Al 64’ l’Inter è ancora vicina al gol con Yung che d’interno destro manda fuori di poco. Il cileno dell’Inter è a terra, immediata entrata in campo di Gagliardini mentre Gasperini effettua ancora un doppio cambio: In campo Muriel per Toloi e Lammers per Zapata. Immediato doppio cambio anche per Antonio Conte: dentro Perisic per Lautaro Martinez e Romelu Lukaku per Sanchez. L’Atalanta prova ad uscire dal torpore, al 76’ una buona combinazione sulla destra innesca Freuler in area che va al tiro deviato dalla difesa in calcio d’angolo. Due miniti dopo sarà Ruggeri ad andare via sulla sinistra che mette pennella in area di rigore ma Skriniar libera senza problemi. Due tentativi della Dea utili a prendere le misure per il pareggio che arriverà un minuto dopo: Miranchuk al 79’ insacca il pareggio con un tiro dal limite dell’area. Arrembaggio dei padroni di casa che ci credono, i tre punti sono alla loro portata. Conte trova rimedio, dopo il cambio in attacco, fuori gli esterni Young e Darmian, dentro Hakimi e D’Ambrosio. All’84’ è ancora l’Atalanta: cross dalla destra, Muriel trova spazio tra Hakimi e Skrinia ma non riesce ad ingannare Handanovic. La sfida tutta nerazzurra di Bergamo finisce in parità. I padroni di casa restano quinti in classifica con 13 punti, in attesa della sfida delle 18.00 al Renato Dall’Ara dove il Bologna ospiterà il Napoli, e l’Inter sesta a 12 punti.

Atalanta-Inter 1-1

58′ Lautaro Martinez, 79′ Miranchuk (A)

Atalanta (3-4-2-1): Sportiello; Toloi (73′ Muriel), Romero, Djmsiti; Hateboer, Pasalic (59′ Pessina), Freuler, Ruggeri (90′ Mojica); Gomez, Malinovskyi (59′ Miranchuk); Zapata (73′ Lammers). All: Gasperini

 

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian (83′ Hakimi), Brozovic, Vidal (70′ Gagliardini), Young (83′ D’Ambrosio); Barella, Sanchez (74′ Lukaku), Lautaro (74′ Perisic). All: Conte

Ammoniti: Lautaro Martinez (I), Djimsiti (A), De Vrij (I), Vidal (I)