';

Seconda occasione mancata dai nerazzurri ora a -3

È Antonio Conte il vero protagonista della sfida, in negativo

Pellegrini porta in vantaggio i giallorossi Pellegrini porta in vantaggio i giallorossi

Seconda occasione mancata dai nerazzurri ora a -3

È Antonio Conte il vero protagonista della sfida, in negativo

di Severa Bisceglia

Lopez compie il miracolo sul colpo di testa di Lukaku
Lopez compie il miracolo sul colpo di testa di Lukaku

L’anticipo di oggi lo apre un match importante soprattuto per l’alta classifica. La partita Roma-Inter è la sfida da conquistare per i giallorossi che devono consolidare il terzo posto e per i nerazzurri che non possono lasciare andare il treno che li tiene incollati ai cugini capolista. Nella Roma torna Dzeko mentre Conte punta sulla coppia Lautaro-Lukaku. La sfida inizia con le due squadre che si studiano senza prendere iniziative importanti. Qualche uscita tranquilla di Handanovic e del collega giallorosso, nulla di più. Il clima si scalda al 17’ con l’1-0 della Roma: Veretout ruba il pallone a Barella e serve Mkhitaryan che appoggia per Pellegrini, Handanovic battuto da un destro imparabile.

Skriniar realizza il momentaneo pareggio
Milan Skriniar realizza il momentaneo pareggio

Roma ancora in avanti, cross di Spinazzola per Veretout che impegna seriamente Handanovic con suo destro potente. Riparte l’Inter con Hakimi che non trova il compagno e tutto sfuma. Riprende Hakimi che scambia con Vidal, il cileno spedisce il pallone lontano. Lopez impegnato a respingere con i pugni sullo sviluppo di un corner e con De Vrij pronto al tocco decisivo. Difficoltà fisica per Daarmian che costringere Conte alla prima sostituzione sostituzione, dentro Young. Errore di Lautaro che riceve da Young ma di testa colpisce alto. Il Toro ci riprova due minuti dopo, nell’uno contro uno con Lopez ha la meglio ma l’arbitro Di Bello annulla il gol per fuorigioco di Lukaku nell’azione che serve il compagno. Il primo tempo si chiude con la Roma in vantaggio e l’Inter costretta ancora una volta a rincorrere il risultato.

La prodezza di Hakimi porta l'Inter momentaneamente in vantaggio
La prodezza di Hakimi porta l’Inter momentaneamente in vantaggio

Si ricomincia con le stesse formazioni in campo, con l’Inter subito in avanti con il solito Hakimi che lancia lungo per Lukaku, sarà lo stesso belga, un minuto dopo a fallire il gol del pareggio e poi toccherà a Lautaro, murato da pochi passi dal portiere giallorosso. Al 56° minuto arriva il meritato pareggio nerazzurri: sul corner battuto da Brozovic arriva Milan Skriniar che segna di testa. Si riparte con i nerazzurri impegnati a fare propria la partita. Ci prova Hakimi al 57’, Lopez si fa trovare pronto, ma sulla prodezza del marocchino al 63’ nulla può il portiere giallorosso: un sinistro potente che entra sotto la traversa porta l’Inter momentaneamente in vantaggio.

Mancini punisce l'Inter sottolineando gli errori di Conte nei cambi
Mancini punisce l’Inter sottolineando gli errori di Antonio Conte nei cambi

Ci prova l’Inter a chiudere la partita, ma nel finale l’assedio è solo dei giallorossi premiati all’86’ dal pareggio realizzato meritatamente da Mancini su assist di Villar. L’Inter ancora una volta butta alle ortiche una vittoria vitale, grazie soprattutto ai cambi sbagliati da Antonio Conte, fermandosi tornando a -3 dal Milan che riprende la sua corsa. Per la Roma il bicchiere è sicuramente mezzo pieno. Per l’Inter, forse, anche quest’anno il massimo obiettivo resterà il piazzamento Champions League.

Roma-Inter 2-2

17′ Pellegrini (R), 56′ Skriniar (I), 63′ Hakimi (I), 86′ Mancini (R)

Roma (3-4-2-1): Lopez; Mancini, Smalling, Ibañez; Karsdorp, Villar, Veretout (79′ Cristante), Spinazzola (73′ Bruno Peres); Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko (89′ Mayoral). All. Fonseca

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi (82′ Kolarov), Barella, Brozovic, Vidal (82′ Gagliardini), Darmian (34′ Young); Lukaku, Lautaro Martinez (77′ Perisic). All. Conte

AmmonitiLukaku (I), Smalling (R), Mancini (R), Bastoni (I), Villar (R), Perisic (I)