';

Inter incontentabile

Dopo l’arrivo di Young, pronti altri colpi

Ashley Young posa con i colori nerazzurri

Inter incontentabile

Dopo l’arrivo di Young, pronti altri colpi

di Luigi Rubino

Christian Eriksen, la distanza fra i club è minima: 20 milioni la richiesta degli Spurs, 15 inclusi i bonus l’offerta dell’Inter.

E’ Conte l’incontentabile e così l’Inter è costretta ad andare al supermercato per fare rifornimenti in vista della volata scudetto. C’è un gran via vai in casa nerazzurra in questi giorni. Per la prima volta, tantissimi sono gli arrivi e altrettante saranno le partenze in questa sessione invernale di mercato. Il primo colpo di Marotta ed Ausilio è Ashley Young, esterno inglese, classe ’85 prelevato dal Manchester United; lo stesso club dal quale è arrivato Romelu Lukaku. A lui andrà la maglia numero 15. Young è il terzo inglese nella storia a vestire la maglia nerazzurra, dopo Gerry Hitchens e Paul Ince, acquistato da Moratti nell’estate del ’95.  Il calciatore lascia Manchester dopo otto anni e mezzo, firmando un contratto con la società meneghina fino al 30 giugno 2020 con un possibile prolungamento per la stagione successiva. Al club inglese, l’Inter verserà  per il 34enne terzino la somma di 1,5 milioni di euro più un conguaglio economico in base ad un certo numero di presenze. Young non sarà subito a disposizione di Conte nella gara contro il Lecce.

Ma il colpo, quello che fa sognare i tifosi nerazzurri ancora di più, molto probabilmente arriverà tra pochi giorni, risponde al nome di Christian Eriksen. L’offerta nerazzurra al club inglese è ferma ai 13 milioni di euro più 2 di bonus. Il Tottenham invece ne chiede 20. La trattativa potrebbe concludersi a metà con un ulteriore passo avanti dell’Inter e un piccolo passo indietro del club inglese, con il calciatore, che pur desideroso di raggiungere Conte, potrebbe accettare una riduzione del suo stipendio.

In attacco, per l’arrivo di Giroud, si attende che venga definita la cessione di Politano. Se dovesse arrivare il francese, Sebastiano Esposito, giovane  talento della cantera nerazzurra, passerà invece in prestito secco alla Spal, per giocare molto probabilmente titolare fino al termine del campionato. Insieme a Seba, sul piede di partenza anche Dimarco, (in prestito) e Lazaro, richiesto non solo dal Newcastle.

Conte però, al posto del mancato arrivo di Spinazzola, ha chiesto Victor Moses di proprietà del Chelsea e che attualmente gioca in Turchia, con la maglia del Fenerbahce. L’esterno, anche lui non molto giovane, è valutato intorno ai 10 milioni di euro. La somma è considerate elevatissima dall’Inter. Non è escluso comunque che il nigeriano possa arrivare in prestito  nelle ore conclusive del calcio mercato.