';

Verona-Atalanta 0-2

Dea corsara a Verona

Verona-Atalanta 0-2 Verona-Atalanta 0-2

Verona-Atalanta 0-2

Dea corsara a Verona

di Luigi Sada

Zapata sblocca il risultato
Zapata sblocca il risultato

L’Atalanta torna alla vittoria dopo la delusione di Champions League con l’eliminazione col Real e batte senza spingere sull’acceleratore il Verona al Bentegodi. I ragazzi di Gasperini per qualche ora agganciano la Juve al terzo posto con 55 punti in classifica restando in piena zona coppa e nel contempo possono tenere a distanza dal tandem Roma Napoli, anche se i partenopei devono recuperare la partita con la Juventus. Una gara che conferma le qualità della squadra bergamasca, dopo lo stop con gli spagnoli che aveva sollevato qualche perplessità, soprattutto per i tre gol incassati da Sportiello. Infatti a pagare il pedaggio più pesante è stato il portiere

Malinovskyi chiude i giochi
Malinovskyi chiude i giochi

Sportiello escluso per far posto nuovamente a Gollini, tra l’altro bravissimo a chiudere la strada al gol a Lazovic su uno dei pochi spunti offensivi dell’Ellas. Per il Verona terzo ko di fila. Prima parte della gara a senso unico con un vero e proprio assedio dell’Atalanta verso la porta di Silvestri che salva la rete veneta prima su un colpo di testa di Romero poi con un intervento da hockey su ghiaccio su tiro di Zapata. Al trentaduesimo Dimarco prende la palla sul braccio e il calcio di rigore è trasformato alla perfezione da Malinovskyi. Poco prima dell’intervallo doppio show di Zapata con un palo e col raddoppio al quarantaduesimo. L’azione nasce da uno scatto del Colombiano che batte in velocità Lovato, fulminando Silvestri in uscita. Nella ripresa l’Atalanta controlla la situazione entra Ilicic al posto di Zapata e lo sloveno proprio nel finale sfiora lo 0-3 centrando l’incrocio dei pali. Per l’Atalanta un buon viatico in vista della partita di sabato prossimo a Bergamo contro l’Udinese.