';

Champions League: Shakhtar-Inter 0-0

L’Inter non passa neppure a Kiev

Shakhtar-Inter 0-0 Shakhtar-Inter 0-0

Champions League: Shakhtar-Inter 0-0

L’Inter non passa neppure a Kiev

di Severa Bisceglia

L’Inter, allo stadio Olimpico di Kiev, affronta lo Shakhtar Donetsk per portare a casa i primi tre punti in questa seconda giornata dopo la sconfitta a San Siro contro il Real Madrid subita negli ultimi minuti di gioco dopo una gara giocata bene. Purtroppo anche l’undici allenato da Roberto De Zerbi è a caccia di punti dopo la sconfitta subita dallo Sheriff Tiraspol. Inter in campo con Dumfries e Dimarco dal 1° minuto al posto di Darmian e Perisic, in panchina anche Calhanoglu, a centrocampo vediamo Vecino,  mentre in attacco è confermata la coppia Dzeko-Lautaro. Parte subito in avanti lo Shakhtar, dal limite Manor Solomon prova ad impegnare Handanovic ma la palla esce di poco sulla sinistra. Dopo quindici minuti di studio, parte anche l’Inter, Barella colpisce in pieno la traversa con un missile

L'Inter non passa neppure a Kiev
L’Inter non passa neppure a Kiev

dalla distanza. Ancora vicini al vantaggio i nerazzurri, al 29’ è Lautaro Martinez ad andare alla conclusione in scivolata, palla fuori di poco sulla destra. Ancora Inter, Edin Dzeko spreca l’occasione più ghiotta, sugli sviluppi di un calcio d’angolo salta e di testa manda di poco sopra la traversa da due passi, peccato. L’Inter c’è, speriamo di vedere anche un po’ di fortuna. Dopo tre minuti di recupero, l’arbitro Istvan Kovacs manda le squadre negli spogliatoi con il risultato fermo sullo 0-0. Squadre sono in campo per il secondo tempo. Subito in avanti lo Shakhtar con Pedrinho che riceve in area per il tap-in a porta vuotata Skriniar lo anticipa in scivolata e salva il risultato. Al 57’ è ancora lo Shakhtar a sprecare la palla del vantaggio, Dodo si fa largo e conclude ma la palla viene intercettata dalla difesa nerazzurra che spazza via. Simone Inzaghi decide di cambiare, fuori Marcelo Brozovic che lascia il posto a Hakan Calhanoglu e fuori anche Edin Dzeko per Joaquin Correa. Continui cambi di fronte in questa seconda frazione di gioco, ma nessuna azione decisiva a sbloccare il risultato. Si fa avanti l’Inter prima con Lautaro Martinez che, smarcato e da buona posizione, manda alto il suo destro, poi con Correa che punta alla sinistra del portiere, Andrij Pyatov para superandosi. Ancora protagonista Pyatov che para il colpo di testa di de Vrij destinato ancora alla sua sinistra. L’Inter non ce la fa, non riesce a bucare la porta aversaria. Siamo al 90’ con 2 minuti da recuperare e non accade più nulla. Allo stadio Olimpico di Kiev finisce 0-0, un solo punto per l’Inter dopo due giornate.

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Dodo, Marlon, Matviyenko, Ismaily; Maycon, Stepanenko; Pedrinho, Alan Patrick, Solomon; Traoré. All. R. De Zerbi

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Vecino, Dimarco; Dzeko, Lautaro. All. S. Inzaghi