';

Vlahovic, Cuadrado, Alex Sandro e Caceres fermano la Juventus

Allo Stadium i bianconeri subiscono una dolorosa sconfitta

Juventus-Fiorentina 0-3 Juventus-Fiorentina 0-3

Vlahovic, Cuadrado, Alex Sandro e Caceres fermano la Juventus

Allo Stadium i bianconeri subiscono una dolorosa sconfitta

di Severa Bisceglia

Dusan Vlahovic sblocca il risultato
Dusan Vlahovic sblocca il risultato

La Juventus è costretta a tornare con i piedi per terra già al terzo minuto di gioco, la Fiorentina passa in vantaggio con Dusan Vlahovic che, da Ribery, riceve palla in area e vedendo il portiere fuori dai pali con no splendido pallonetto trova il gol. È appena iniziata Juventus-Fiorentina e il risultato costringe la Juventus alla ricerca dell’immediato pareggio. Per questa Juventus non sarà certo un problema gestire la gara, ma i toscani sono ben messi in campo. I bianconeri mantengono il possesso palla con piccoli ma continui passaggi. Juan Cuadrado atterra un avversario ed entra per primo nella lista gialla dell’arbitro Federico La Penna, due minuti dopo ancora fallo di Cuadrado questa volta su Castrovilli e, dopo aver consultato il Var, l’arbitro decide di mandarlo anzitempo sotto la doccia. Juventus in 10 al 17’ e sotto di un gol. Strada tutta in salita allo Stadium per i padroni di casa. Pirlo decide per il 4-4-1 ed effettua subito un cambio, fuori Aaron Ramsey, dentro Danilo. Giallo anche per Cristiano Biraghi su l’ex Federico Chiesa, salterà la prossima sfida. Franck Ribery si fa largo in area, raccoglie un rimbalzo e conclude in porta. Wojciech Szczesny compie un mezzo miracolo per respingere il tiro all’angolino basso di sinistra. Al 26’ la Fiorentina sfiora il raddoppio con Castrovilli ma Szczesny si distende e riesce a deviare in angolo. Anche la Juventus è vicina al gol: grande azione di Ronaldo che salta Milenkovic ma la palla finisce sull’esterno della rete. Sempre lui, CR7, ci prova dalla distanza ma Dragowski respinge con i pugni. Ribery rimedia il cartellino giallo per fallo sul solito Chiesa.

Cristiano Ronaldo ce la mette tutta
Cristiano Ronaldo ce la mette tutta

La Fiorentina ci prova sfruttando gli spazi lasciati liberi dalla Juve, Amrabat raccoglie un cross dalla sinistra da Biraghi e calcia dal limite, Szczesny para senza problemi. Due minuti di recupero e tutti negli spogliatoi. Un bel primo tempo, Fiorentina partita a razzo e Juventus tramortita dal gol subito, il rosso di Cuadrado non ha aiutato. Si torna in campo con gli stessi uomini per Prandelli, Pirlo manda in campo Bernardeschi per Morata e la Juve parte aggressiva in questo secondo tempo. Dopo il secondo fallo di Borja Valero, già ammonito, Prandelli pensa bene di sostituirlo, dentro Pulgar. Cristiano Ronaldo ce la sta mettendo davvero tutta, al 57’ si vede annullato il gol per fuorigioco. Anche la Fiorentina prova a chiudere la partita con Pulgar che calcia di prima intenzione su una respinta di McKennie, palla fuori. Angolo per la Juventus, Chiesa prova la conclusione da posizione defilata, Dragowski con i pugni devia in angolo. Nulla di fatto. Pirlo manda in campo Kulusevski al posto di McKennie, si gioca il tutto per tutto. Risponde Prandelli: fuori Vlahovic dentro Kouame. Nonostante gli sforzi bianconeri, il colpo di grazia arriva al 76’ con il raddoppio della Fiorentina grazie all’autorete di Alex Sandro: cross tagliato di Biraghi sul secondo palo, Bonucci non ci arriva, Alex Sandro vede troppo tardi la palla e devia infilzando il suo portiere. Serata triste per Ronaldo e compagni, all81’ arriva la terza rete della Fiorentina con Caceres. Serataccia per Pirlo, De Ligt accasciato a terra per un problema muscolare, al suo posto entra Frabotta.

Juventus-Fiorentina 0-3

3′ Vlahovic, 76′ aut. Alex Sandro, 81′ Caceres

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, De Ligt (87′ Frabotta), Bonucci, Alex Sandro; McKennie (73′ Kulusevski), Bentancur, Ramsey (20′ Danilo), Chiesa; Morata (46′ Bernardeschi), Ronaldo. All. Pirlo

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Igor, Borja Valero (52′ Pulgar), Amrabat, Castrovilli, Biraghi (82′ Venuti); Ribery (82′ Bonaventura), Vlahovic (75′ Kouame). All. Prandelli 

Ammoniti: Biraghi, Ribery, Borja Valero, Venuti, Danilo

Espulso: Cuadrado