';

Champions League: Juventus-Barcellona 0-2 – Due offside per Morata

I bianconeri non giocano male ma vince il Barça di Messi

L'esultanza di Ousmane Dembélé L'esultanza di Ousmane Dembélé

Champions League: Juventus-Barcellona 0-2 Due offside per Morata

I bianconeri non giocano male ma vince il Barça di Messi

di Severa Bisceglia

Bonucci neutralizza Messi lanciato in rete
Bonucci neutralizza Messi lanciato in rete

Partita tutta in salita all’Alleanza Stadium per la Juventus. Contro il Barcellona, l’assenza di Cristiano Ronaldo pesa e non poco. La Vecchia Signora non gioca male, ma l’esperienza europea del Barcellona si fa sentire, se ci aggiungiamo i due gol annullati a Morata per fuorigioco, ecco che la strada si fa in salita. I bianconeri ci provano con manovre offensive, poche, ad onor del vero, ma ci provano a giocarsela alla pari contro i catalani che hanno reso vita difficile a Rabiot e Bentancur. I padroni di casa si lasciano poco intimorire e Chiesa e Danilo ci provano a replicare, ma con scarsi risultati. Parte bene il Barcellona, dopo un clamoroso errore di Demiral che serve Messi, ci pensa Bonucci a salvare i suoi. Nei primi minuti di gioco gli spagnoli si creano tre chiare palle gol compreso il palo di Griezmann. La Juventus non si lascia intimorire più di tanto e cerca di neutralizzare le ripartente del Barça, bene Morata, Dybala e Kulusevski. Ma al 13’ passa il Barcellona: Messi calcia in area, riceve Dembelé che si accentra, approfittando di un’incertezza di Danilo e Chiesa, e lascia partire un tiro deviato da Chiesa, nulla ha potuto Szczesny. Juventus sotto di un gol ma non si arrende, dopo solo un minuto si fa avanti Morata che raccoglie un lancio di Cuadrado, il primo tiro è respinto da Neto, Morata la riprende e la mette dentro. Il direttore di gara Danny Makkelie annulla per fuorigioco dopo il consulto al Var. Al 30’ ancora Morata: cross ancora di Cuadrado in mezzo all’area, Morata calcia al volo ed è gol, anche questa volta viene annullato per fuorigioco evidente. Qualche minuto dopo sarà ancora il Barça ad andare vicino al gol con Jodi Alba che manda leggermente fuori, assalto dei blaugrana che scaldano non poco i guantoni del portiere bianconero.

Leo Messi chiude i giochi
Leo Messi chiude i giochi

Si va al riposo con lo 0-1, nella ripresa la musica riproposta è la stessa: Barcellona in avanti mentre la Juventus controlla e si lancia in piccole ripartenze che non trovano la giusta conclusione. Fioccano le ammonizioni per entrambe le formazioni, ma chi ne fa le spese è Demiral che con il secondo giallo all’84’ è costretto ad abbandonare il campo di gioco lasciando i suoi in inferiorità numerica. Ora si fa dura per i padroni di casa che in pieno recupero subiscono il raddoppio del Barcellona su calcio di rigore: fallo di Bernardeschi su Ansu Fati, al tiro è pronto Messi che spiazza il polacco Szczesny. Finisce qui, Juventus-Barcellona 0-2. Nonostante la sconfitta di oggi, la Juve non corre grossi rischi in classifica dal momento che è seconda, dopo il Barcellona a punteggio pieno, con 3 punti e le dirette inseguitrici Ferencvaros e Dinamo Kiev restano a quota 1 pareggiando 2-2.

JUVENTUS-BARCELLONA 0-2

14′ Dembelé, 90’+1 rig. Messi

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Demiral, Bonucci, Danilo; Kulusevski (75′ McKennie), Bentancur (83′ Arthur), Rabiot (83′ Bernardeschi), Chiesa; Dybala, Morata. All. Pirlo

BARCELLONA (4-2-3-1): Neto; Sergi Roberto, Araujo (46′ Araujo), Lenglet, Jordi Alba; Pjanic, de Jong; Dembelé (66′ Ansu Fati), Griezmann, Pedri (92′ Braithwaite); Messi. All. Koeman

Ammoniti: Kulusevski (J), Sergi Roberto (B), Demiral (J), Cuadrado (J), Rabiot (J)

Espulsi: Demiral all’84’ per doppia ammonizione