';

Un campionato senza esclusione di colpi

Squadre decimate nella rosa e contrasti tra la Federazione e il Governo

Dybala pronto a riprendersi il posto da titolare Dybala pronto a riprendersi il posto da titolare

Un campionato senza esclusione di colpi

Squadre decimate nella rosa e contrasti tra la Federazione e il Governo

di Pier Carlo Fantini Forneris

Juventus orfana di CR7
Juventus orfana di CR7

Il campionato non si ferma e va avanti in mezzo a difficoltà colossali come la riduzione degli incassi perché a fronte di un decreto molto severo il numero consentito per accedere in uno stadio per il campionato di Serie A deve rimanere alle 1000 unità. Così facendo, ma sempre nel rispetto delle norme sulla sicurezza, il calcio italiano sta toccando il fondo in ogni settore, e come se non bastasse ci si mettono pure le querelle tra il ministro dello sport Spadafora e le società, e ancora lo stesso ministro ha avuto da che dire con lo stesso Cristiano Ronaldo in merito alla sua positività al virus e al suo viaggio anche se privato verso Torino. Insomma il momento è complicato e carico di insidie perché nessuno vuole prendersi la “patata bollente” di decidere e di mettere nero su bianco con regole chiare e possibilmente elastiche. Detto ciò la giornata che sta per arrivare vede partite interessanti come Atalanta-Napoli, ma anche un Torino-Cagliari può darci belle soddisfazioni con lo spettacolo e su tutto può essere un dentro o fuori sia per Gianpaolo e anche per Di Francesco, perché un’altra giornata senza punti può mettere la società granata con le spalle al muro, e anche quel rafforzamento della squadra in alcune zone del campo può venire meno. Se il Torino non ride, neanche i campioni d’Italia della Juventus possono dormire sonni tranquilli con i due malati di lusso come CR7 e Weston MC Kenny messi ai box, fermi per circa 10 giorni,virus permettendo. I bianconeri di mister Pirlo giocheranno in Calabria sul terreno del Crotone matricola ben organizzata in cerca di un punticino prezioso come l’ossigeno. Il rientro di Paulo Dybala, e l’apporto di Morata e di Kulusevsky possono fare veramente male alla compagine calabrese, un occhio alla difesa che si appresta a riorganizzarsi e a rendersi più fluida con l’innesto del turco Demiral. Questo e’ quello che ci si appresta a vedere sul campo e tutto il resto sono solo parole che possono inquinare uno sport bello e appassionante come il calcio.