';

Gabbiadini, l’uomo in più per Ranieri

Douglas Costa, l’uomo in meno al servizio di Sarri

Ranieri chiede ai suoi uomini una prova d'orgoglio Ranieri chiede ai suoi uomini una prova d'orgoglio

Gabbiadini, l’uomo in più per Ranieri

Douglas Costa, l’uomo in meno al servizio di Sarri

di Pier Carlo Fantini Forneris

Forse è il destino. Ma questa Juventus continua a stupire per i risultati sprecati in queste ultime giornate di campionato che dopo il tracollo di Udine è sempre di più nell’occhio del ciclone con Maurizio Sarri pronto ad essere processato dai tifosi juventini che non riescono a capire e tantomeno farsene una ragione per il non gioco e una fatica mentale che rende la squadra del tecnico toscano sempre più vulnerabile , anche contro squadre che non hanno ormai più molto da dire in campionato o che lottano per posizioni modeste di classifica.

CR7 per la classifica cannonieri
CR7 per la classifica cannonieri

Maurizio Sarri non dà spiegazioni e tantomeno lo si vede in difficoltà nell’obbligo di cambiare qualcosa in merito al gioco scarno e poco produttivo visto in queste giornate. In più si aggiungono gli acciaccati che sono ormai da tempo Sami Khedira, oltre a De Sciglio e Giorgio Chiellini che faticano a restare in campo, si aggiunge il brasiliano Douglas Costa che non fortunato a Udine si è leso gli adduttori della coscia destra e quindi per lui il campionato è praticamente concluso e se ne riparlerà con la Champions League in agosto. Ma l’uomo del giorno è proprio quel Manolo Gabbiadini che ci ha stupito in questo campionato con partite giocate con il massimo impegno e dove spesso è andato in rete, aiutando la squadra a rialzarsi e allontanarsi dalle zone calde del fondo classifica. Non saranno della partita né Ekdal che Bonazzoli. Sarri non deve sprecare questo secondo match ball, perché l’Inter e l’Atalanta stanno con il  fiato sul collo e come diceva un certo Giovanni Trapattoni , “non dire Gatto se non l’hai nel sacco”.