';

RONALDO FA LA DIFFERENZA E AVVICINA LA JUVE ALLO SCUDETTO

Determinante anche l’ennesimo contributo di Dybala

Juventus-Lazio 2-1 Juventus-Lazio 2-1

RONALDO FA LA DIFFERENZA E AVVICINA LA JUVE ALLO SCUDETTO

Determinante anche l’ennesimo contributo di Dybala

di Luigi Rubino

Manca ormai poco. La Juve è sempre più vicina al 36esimo scudetto, il nono consecutivo.  A fare la differenza, ancora una volta, è Cristiano Ronaldo, il calciatore più forte del mondo, capace di realizzare 50 gol in un campionato  più difficile  ed importante come quello italiano.

Alla vittoria juventina contro la Lazio ha comunque contribuito, pur non segnando, anche Paul Dybala, assist man nell’azione della seconda rete di Ronaldo. Cr7 con le due reti realizzate ai biancocelesti, diventa così il  nuovo re del gol in campionato con 30 centri, insieme a Ciro Immobile.

Maurizio Sarri gusta già lo scudetto
Maurizio Sarri gusta già lo scudetto

Nella formazione ci doveva essere Higuain, che, nel riscaldamento pre- partita si infortuna. Al suo posto Sarri, logicamente, schiera la Joya. La Lazio, invece, presenta una formazione decimata da infortuni. In campo c’è  Djavan Anderson, alla prima da titolare. In attacco il duo Immobile – Caicedo.  Cataldi è il regista e  Bastos  è in difesa al posto di Radu.

La gara non è velocissima. La prima grande occasione del match è sulla testa di Alex Sandro che dopo undici minuti centra il palo.  I bianconeri  tengono saldamente in mano il pallino del gioco. La Lazio, se ne sta chiusa nella propria meta campo, pronta a colpire, qualora se me presentasse l’occasione.  Rabiot  al 35’ impegna Strakosha, dopo una veloce fuga. Poco minuti dopo è Ronaldo  che tenta la via del gol, senza fortuna.

Nel finale del primo tempo, prima e grossa chance per la Lazio con Immobile che da lunga distanza centra il palo, alla destra del

Dybala, l'indomabile
Dybala, l’indomabile

portiere.

Ad inizio ripresa, Juve vicino al gol con Dybala che in slalom supera la difesa juventina. Salva sulla linea Lazzari. Al 49’ Orsato, dopo consulto Var, rettifica la sua decisione e trasforma la punizione decisa al limite dell’area  in un calcio di rigore ai bianconeri, per fallo di mano di Bastos. Dal dischetto Ronaldo non sbaglia.

Passano quattro minuti e la ditta Cr7- Dybala confeziona il secondo gol, con fuga dell’argentino che serve  Ronaldo che comodamente mette in rete la sua 30esima rete.  Il portoghese è incontenibile. Al 65’l’asso portoghese centra la traversa.

L’entrata in campo di Anderson dà più brio ai laziali che  dal 75 minuto sposta il baricentro in avanti. All’81’,  Bonucci colpisce in area Immobile. E’ rigore. Dal dischetto realizza Immobile.  All’89’ Szczesny,  con un gran balzo,  devia in angolo  una punizione di Milinkovic e salva la Juve.

Juventus-Lazio   2-1

Marcatori: 49’ Ronaldo su rig (J), 54’ Ronaldo (J), 83’ Immobile (L)