';

INTER A MITRAGLIA, BRESCIA SEPOLTO

I nerazzurri contro le rondinelle, sempre più vicine alla B, realizzano ben sei reti. Primo gol in campionato di Eriksen

L'Inter gioca a tennis L'Inter gioca a tennis

INTER A MITRAGLIA, BRESCIA SEPOLTO

I nerazzurri contro le rondinelle, sempre più vicine alla B, realizzano ben sei reti. Primo gol in campionato di Eriksen

Luigi Rubino

Questa volta, rispetto alle precedenti gare, l’Inter non fallisce la mira. Contro il Brescia, sull’orlo del precipizio della B, i nerazzurri fanno gol a grappoli. Ben sei sono le reti realizzate contro le rondinelle. Tutte messe a segno da marcatori diversi. E’ tornato al gol Alex Sanchez, schierato inizialmente in tandem con Lautaro Martinez, rimasto all’asciutto, dopo il rigore gentilmente concesso al compagno di squadra che non segnava  in campionato dal lontano settembre, precisamente dalla trasferta di Genova contro la Sampdoria. Con questa vittoria, l’Inter non molla l’inseguimento a Lazio e Juventus.

In gol Alex Sanchez
In gol Alex Sanchez

Dopo uno scampato pericolo bresciano ad inizio match, con un tiro alto di Donnarumma, l’Inter non ci mette molto a sbloccare la gara con Young che da destra  gira a volo in rete un traversone proveniente dal versante opposto di Sanchez. Il ritmo gara non è veloce, ma sono sempre i nerazzurri a comandare il gioco. Al  20’ Moses da destra entra in area ed è spinto da Mateju. L’arbitro assegna il rigore. Dal dischetto Sanchez fa centro con un tiro angolatissimo. L’Inter è un rullo compressore. Il Brescia non riesce ad uscire dalla sua metà campo. Martinez prima e Moses poi sfiorano la rete. Poi è la volta di Gagliardini che di tacco, impegna da pochi passi il portiere bresciano. Prima dell’intervallo D’Ambrosio  di testa mette in rete, su cross di Young, il terzo centro dei nerazzurri.

Inter, tutto bene
Inter, tutto bene

Nella ripresa, il copione della gara non cambia. L’Inter, dopo sette minuti, fa quaterna grazie al ritorno al gol di Gagliardini che di testa mette dentro una punizione calciata da Sanchez. Nel Brescia l’unico a rendersi pericoloso è Torregrossa, ma è troppo poco. Candreva, subentrato a Moses, al 70’ con un tiro da lunga distanza, colpisce la traversa. All’83’ Eriksen, entrato al posto di Gagliardini, realizza il suo primo gol in campionato, mettendo in rete con doppio tentativo un pallone respinto dal portiere su tiro di Lukaku, subentrato nelle ripresa per sostituire Martinez. A completare la sagra nerazzurra dei gol ci pensa poi Candreva che da fuori area, realizza su assist di tacco di Eriksen.

Inter-Brescia  6-0

Marcatori: 5’ Young, 20’ Sanchez (r), 45’ D’Ambrosio, 52’ Gagliardini, 83’ Eriksen, 88’ Candreva.

Arbitro: Manganiello