';

LA GRANDE FUGA DEL BENEVENTO

Il Benevento lascia inalterato il vantaggio ripetto alle inseguitrici

La domenica si apre nel segno del Benevento sempre saldamente in testa a quota 31 punti che, con il risultato di ieri sera col Venezia battuto per 2-0, tiene invariato il largo margine sul Pordenone, sorprendentemente al secondo posto grazie alla tripletta rifilata al Perugia con i gol firmati da Gavazzi Ciurria e Mazzocco. Stessa risposta è attesa dal Crotone per riscattare la sconfitta col Benevento con la capolista. I giochi dopo i sei anticipi del weekend si aprono con Chievo, rinfrancato dai tre punti conquistati con l’Entella e di conseguenza a caccia del successo a Trapani, dove i siciliani si presentano in gran spolvero grazie alla vittoria in trasferta col Livorno. Le altre due partite odierne riguardano lo Juve Stabia sul campo dell’Entella. I campani, in pieno recupero, dopo un avvio di campionato non proprio brillante, hanno rialzato la testa battendo per 2-0 la Salernitana di Ventura, mentre in serata al Curi, il Perugia bistrattato dal Pordenone tenterà di rifarsi col Pescara, in campo col dente avvelenato dal pareggio interno con la Cremonese agguantato al novantesimo con una prodezza di Migliore. Chiuderà la quattordicesima giornata la sfida di Pisa fra i padroni di casa e il lanciatissimo Pordenone. Fra i marcatori sempre al comando con nove gol il Perugino Iemmello. Inseguono con otto reti il pescarese Galano, il pisano Marconi e Simy del Crotone, Avanzano con cinque gol Mancuso dell’Empoli e Pettinari del Trapani.

di Mario Sada